Tu, al centro del futuro politico

....Dalla Storia al Futuro....

Articolo by il Frizzo.it

Torna la Balena Bianca. Gerardo Lanza coordinatore provinciale della DC

LUCERA – La nomina gli è arrivata lo scorso 10 aprile. E con tanto di forma del segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana, l'avv. Antonio Cirillo. Gerardo Lanza, lucerino legato alla storia politica della Balena Bianca, grazie anche alla grande amicizia vissuta con un altro politico locale di lungo corso, il compianto prof. Luigi Delle Vergini, è stato investito del ruolo di coordinatore della provincia di Foggia per la Democrazia Cristiana.

Sarà quindi il responsabvile per il tesseramento della Capitanata e, dalle prime battute, si è già mosso tutto un substrato di uomini e donne che dalla DC ancora non si sono idealmente staccati.

Un incarico, quello di Gerardo Lanza, che segue a tanti altri sul territorio nazionale con la finalità, ovviamente, di contribuire alla crescita del partito nel Paese Italia.

Ma può, in un panorama politico come quello che stanno attraversando da tempo l'Italia e l'Europa, trovare il suo legittimo spazio un partito come la DC?

A giudicare del forte interessamento in questi anni da parte di chi ha militato in passato nella DC è più che lecito pensare di sì. Altrimenti perché i vari Gianfranco Rotondi, Lorenzo Cesa, Maurizio Lupi e, non ultimo, Angelo Sandri, si sarebbero sempre fregiati a turno nei loro "nuovi" simboli della presenza dello Scudo Crociato?

E non a caso sono stati, i personaggi appena nominati, destinatari di veri e propri atti di diffida (a firma del segretario politico nazionale avv. Antonio Cirillo e di quello nazionale amministrativo dr. Sabatino Esposito) all'utilizzo del nome e del simbolo della Democrazia Cristiana che appartiene solo ed esclusivamente al partito che vide padri fondatori don Luigi Sturzo e Alcide De Gasperi.

Ma dove si colloca la DC rispetto agli schieramenti politici attuali?

È lo stesso segretario nazionale Cirillo a sciogliere ogni dubbio in vista delle imminenti elezioni Europee: «La Democrazia Cristiana è fuori dal centrodestra». Ed è alttrettanto chiaro quando afferma che l'appuntamento con il rinnovo per il Parlamento Europeo evidenzia «ancora una volta la tendenza verso aggregazioni elettorali prive di una linea politica coerente e trasparente, nonché del rispetto del metodo deontologico del nostro Partito. Ciò è aggravato – ha aggiunto Cirillo – dalla diffusione di articoli ingannevoli, pubblicati dalla Stampa Nazionale, che attribuiscono falsamente alla Democrazia Cristiana un sostegno elettorale alla lista "Forza Italia-Noi Moderati"».

Sul sito Internet del partito, democrazia-cristiana.net, si legge, ancora, in maniera inequivocabile, una dura presa di posizione nei confronti di Totò Cuffaro: «Il Giudice del Tribunale Ordinario di Roma, con l'Ordinanza n. 26880/2023, ha sentenziato che il dichiarato Segretario Nazionale e legale rappresentante del Partito della Democrazia Cristiana, Dott. Cuffaro, “non ha la legittimità dei poteri esercitati dagli organi della ricorrente medesima sotto il profilo del rispetto delle previsioni statutarie del Partito storico della Democrazia Cristiana”.

La dichiarazione del Dott. Totò Cuffaro a sostegno della lista “Forza Italia-Noi Moderati” è dunque ingannevole. La Democrazia Cristiana non ha mai espresso la volontà di aderire al programma politico di questa lista, né è stato ufficializzato alcun accordo politico a sostegno della stessa.

La Democrazia Cristiana non può e non vuole sostenere chi evoca una linea politica centrista moderata, ma osteggia la presenza dello Scudo Crociato sulla scheda elettorale. Il nostro impegno sarà focalizzato sulla determinazione della verità riguardo alla contesa interna al Partito.

Noi, in qualità di rappresentanti del Partito, ci batteremo per ridare al Popolo Italiano la possibilità di votare per un Partito che ha sempre difeso i diritti di tutti e che non ha svenduto il patrimonio dei servizi pubblici attraverso privatizzazioni.

Ritorneremo in Parlamento per difendere il diritto alla salute, all’ambiente, alla famiglia, al lavoro, alla scuola e alla vita”».

Il Frizzo





Comunicato Stampa
Europee: D.C.,
“Rotondi millanta accordi Fratelli d’Italia”
Roma, 4 Giugno (LaPresse)

"II senatore Gianfranco Rotondi ha dichiarato: 'siamo ciò che resta della Democrazia Cristiana. Sosteniamo Giorgia Meloni e le liste di Fratelli d'Italia alle elezioni Europee'. Tuttavia, il senatore Rotondi non detiene né il nome né il simbolo della Democrazia Cristiana. Non ha iscritti né sezioni politiche sotto tale nome ed è stato eletto nelle fila di Fratelli d'Italia, non in quelle della Democrazia Cristiana. Noi siamo la vera Democrazia Cristiana 'storica'". È quanto precisano in una nota Antonio Cirillo, quale segretario politico nazionale, e Sabatino Esposito quale Segretario Amministrativo e rappresentante legale della Democrazia Cristiana, "entrambi eletti dal XI Congresso Nazionale celebrato a seguito pubblicazione sulla G.U. n.11, lI Serie del 26- 11-2023 il 17 e 18 febbraio 2023 all'Hotel Z3 Roma", si legge in una nota che fa riferimento a un altro comunicato stampa dello stesso Rotondi diffuso da FdI lo scorso 28 maggio. Comunicato che, secondo la Democrazia Cristiana, conteneva "informazioni errate, affermazioni e dichiarazioni contrari alla verità, che ledono la nostra dignità, i nostri interessi morali e materiali, nonché il diritto dei cittadini a ricevere un'informazione corretta". Invece, prosegue la nota, "la Democrazia Cristiana non ha aderito al programma politico della lista di Fratelli d'Italia, non vi è stato alcun accordo politico-elettorale con la coalizione di governo e dei gruppi di opposizione. Le continue affermazioni mendaci del senatore Rotondi mirano a creare confusione fra gli elettori, con l'unico scopo di garantirsi visibilità, senza dimostrare un reale consenso personale". - mdg/gir

Comunicato Ptr. 23/2024
RICHIESTA DI RETTIFICA AI SENSI DELL'ART. 8 LEGGE 47/1948


Spett. le Redazione
LaPresse


RICHIESTA DI RETTIFICA AI SENSI DELL’ART. 8 LEGGE 47/1948
 
Gent. Direttore,

in merito all’articolo del 28.05.2024 (dichiarazione del Senatore Rotondi in riferimento alla Democrazia Cristiana) – firmato MDG – pubblicato sul vostro giornale desideriamo fornire alcune precisazioni, in quanto vengono riportate delle informazioni non corrette, vengono indicati dei fatti, affermazioni, dichiarazioni contrari a verità, ritenuti lesivi della nostra dignità, dei nostri interessi morali e materiali, che ledono non solo la nostra immagine, ma anche il diritto dei cittadini a ricevere un’informazione corretta.
 
Il senatore Rotondi afferma “siamo ciò che resta della Democrazia Cristiana. Sosteniamo Giorgia Meloni e le liste di Fratelli d’Italia alle elezioni Europee”.
Ebbene, il Sen. Rotondi non detiene né il nome né il simbolo della Democrazia Cristiana, oltre a non avere iscritti né sezioni politiche, tant’è che risulta essere stato eletto nelle fila di Fratelli d’Italia e non in Democrazia Cristiana.

I fatti reali sono i seguenti: La vera Democrazia Cristiana “storica” siamo noi, gli scriventi avv. Antonio Cirillo nato a Torre del Greco (NA) quale Segretario Nazionale Politico del partito della “Democrazia Cristiana” e Dott. Sabatino Esposito nato a San Felice a Cancello (CE) quale Segretario Amministrativo del partito “Democrazia Cristiana” – entrambi domiciliati in Roma alla via delle Giunchiglie n. 8 – come da elezione avvenuta il giorno 18 febbraio 2023 dal XIX Congresso Nazionale del partito della Democrazia Cristiana, e dal Consiglio Nazionale, tenutosi a seguito della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, n. 11, II Serie, del 26/01/2023, nei giorni 17 e 18 febbraio 2023, celebrato presso “Hotels Z3 Roma” nel rispetto della Legge, Statuto e Regolamenti (sul punto abbiamo prove documentali che posso essere esibite su richiesta di parte). 

Deve smetterla di usurpare di un titolo di cui non è titolare.

A breve seguirà un nostro comunicato stampa.

Alla luce di quanto sopra dedotto ed evidenziato, chiediamo la pubblicazione della presente rettifica ai sensi dell’art. 8.legge 47/1948

Roma li, 28.05.2024
                                                                            Cordiali saluti
                                                           
                                                              Il Segretario Politico Nazionale
                                                                      Avv. Antonio Cirillo            

                                                                il Segretario Amministrativo
                                                                    Dott. Sabatino Esposito            


Assemblea Regione Campania

24 Maggio 2024 -  C/O NAMI Montedecoro di Maddaloni (Ce)
Si ringrazia i cittadini per la notevole affluenza e le autorità locali per la sentita e fattiva partecipazione

 

Ringraziamo per la partecipazione e gli interventi:

Avv. Valerio Stravino

Eletto all'unanimità il neo segretario D.C. per la Regione Campania

"...prendiamo le distanze dalla politica di marketing..."
"...vogliamo tornare a fare politica tra la gente per la gente e con la gente..."
"..Dobbiamo essere eredi riconoscenti di chi ci ha preceduti ed agire secondo il loro esempio..."

Valerio Alfonso Stravino nuovo segretario regionale della Democrazia Cristiana. La nomina al legale è giunta in occasione del Congresso Regionale, presieduto dal segretario nazionale amministrativo della Democrazia Cristiana Sabatino Esposito e dal segretario nazionale Antonio Cirillo.

"I valori della Democrazia Cristiana sono ancora il punto di partenza più forte per progettare il futuro poichè combinano gli aspetti migliori del pensiero liberale, cristiano e sociale, unendoli insieme in una visione condivisa del mondo - ha affermato il neo segretario Stravino - attraverso questi valori la Democrazia Cristiana assume un significato che va oltre la politica quotidiana. La DC è piena di valori consolidati nel tempo con una visione ambiziosa per il futuro del nostro Paese. Dobbiamo essere gli eredi riconoscenti di chi ci ha preceduto e forti di questo retaggio, pieno di cultura per guardare al futuro senza restare bloccati nel passato", ha concluso il neo eletto.

All'incontro erano presenti il sindaco di San Felice a Cancello, Emilio Nuzzo, di Santa Maria a Vico Andrea Pirozzi, di Cervino Giuseppe Vinciguerra, che entusiasti hanno raccontato gli albori della loro carriera politica all'interno di Democrazia Cristiana.

Una testimonianza dell'appartenenza al partito è stata data da Pietro Esposito, consigliere comunale di san felice a Cancello, eletto tra le fila di DC un anno fa, "Democrazia Cristiana è rinata è già cammina con le sue gambe, bisogna rafforzarle creando una filiera istituzionale già con le prossime elezioni regionali come ribadito dal neo segretario".

Sono poi stati eletti i membri del Direttivo Regionale scelti tra gli iscritti fedeli con una forte propensione all'attività politica.
Articolo Caserta News:

La Trenta rifa la DC in Molise

Il Radicamento del Territorio, l'obiettivo primario dichiararo....

Leggi Articolo completo

Intervista Televisiva

Dott.ssa Elisabetta Trenta (Rapporti con il Parlamento D.C.) ed 

all'Avv. Antonio Cirillo (Segretario Nazionale D.C.)

Tematiche di natura geo-politica ed economica, nazionale ed internazionale 
Courtesy Telemia - 60 News https://www.telemia.it/60-news/

Chi siamo

Siamo donne e uomini accomunate dall'ideale della Democrazia che guida le nostre azioni e decisioni. Ci ispiriamo ai valori di libertà e giustizia che hanno portato alla fondazione della Democrazia Cristiana nel 1943, grazie all'operato di uomini lungimiranti.

Codice Di Comportamento della democrazia cristiana

".....La moralizzazione della vita pubblica e un 'esi­genza sempre più sentita da quanti desiderano un 'effettiva sanità morale de/ mondo democra­tico.
Vari partiti hanno parlato della necessità di "Codici di comportamento" che disciplinino l'at­tività politica degli aderenti, ma nessuno e anco­ra arrivato alla formulazione e all'approvazione di una normativa organica.
La Democrazia Cristiana, per prima, presenta un suo "Codice di comportamento" elaborato da una Commissione presieduta dal Sen. Gonella e successivamente approvato all'unanimità dalla Direzione del Partito e dall'Assemblea Nazionale della DC, ed infine ratificato dal Consiglio Nazio­nale democristiano....."


Questa è l'introduzione al Codice del comportamento della DC di Flaminio Piccoli (Segretario politico della DC), sembra scritto ieri, eppure sono passati più di 40 anni, i Principi, quelli veri, quelli per cui vale la pena lottare, non sbiadiscono con il tempo e non cedono alle lusinghe delle mode. Essere democristiani oggi è lavorare al presente per preparare il futuro senza mai dimenticare il passato

 
Storia democrazia cristiana

Capire il passato per comprendere il presente 

Un pò di storia della Democrazia Cristiana dalle origini ai giorni nostriFonte Wikipedia

Direzione nazionale

Lavorare insieme per costruire un futuro più solido
Dott. Filippo Colantuono

Presidente Consiglio Nazionale

Avv. Antonio Cirillo

Segretario Nazionale

Avv. mario pasquale fortunato

Vice Segretario Vicario

Dott. Aldo piccotti

Vice Segretario Nazionale

Dott. Sabatino Esposito

Segretario Amministrativo

dott. riccardo leone

Segretario Organizzativo

Dott.ssa elisabetta trenta

Rapporti con il Parlamento

Avv. Giuseppe bausilio

Vice Presidente Consiglio Nazionale

Dott. marcellino pepe

Segretario Provinciale Caserta

dott. Antonio cardone

Segretario Territoriale Torre del Greco

dott. valerio ronca

Segretario Territoriale Cava de' Tirreni

dott. Antonio milano

Segretario Regionale Lazio

avv. prof. antonio D'ardiè

Presidente Commissione Cultura

dott.ssa Francesca marino

Coordinatrice Amministrativa

dott. nino marginesu

Coordinatore Regione Sardegna

Dott. Francesco Zoleo

Coordinatore Regione Calabria

Galleria

La coesione e lo spirito di squadra è il cemento del nostro gruppo

 

 Indirizzi e punti di contatto

 
Indirizzo

Via Giunchiglie, 8

Roma

00172

Italia

 
E-mail
 
Contattaci per idee & suggerimenti